LE DIETE NON FUNZIONANO MAI.

Hai mai seguito una dieta? Molto probabilmente sì. Hai avuto risultati duraturi? Molto probabilmente no.

La parola DIETA dal greco vuol dire: MODO DI VIVERE. Ecco semplificato del perche’ nel 75% delle persone che iniziano una dieta NON ottiene risultati duraturi.

SEMPLICEMENTE BISOGNA CAMBIARE IL NOSTRO MODO DI VIVERE IL CIBO.

Si pensa che la DIETA sia una parentesi di vita alla quale approcciarsi per risolvere un problema di PESO o migliore il nostro aspetto fisico, ma poi si ritorna allo stile e abitudini di vita che siamo abituati, ECCO L’ERRORE.

IL CAMBIAMENTO deve essere perseguito sempre, utilizzare gli stessi cibi che ci hanno portato ad un sovrappeso è un errore comune che noi tutti facciamo, RIFUGIANDOCI nel nostro stile di vita, ma è proprio con piccoli cambiamenti che diamo un segnale al nostro metabolismo, stimolando un processo benefico.

La continua e prolungata assunzione di ALIMENTI SBAGLIATI per il nostro metabolismo, vedi il gruppo sanguigno di ognuno di noi, porta ad una infiammazione cronica con la dovuta conseguenza di un mal funzionamento di alcuni organi predisposti a metabolizzare il consumo energetico, provocando un ECCESSO DI DEPOSITO DI GRASSO.

Quali sono questi cambiamenti?
Ci sono tre cambiamenti biologici fondamentali.

Il primo è un cambiamento neurologico. Il cervello di una persona a dieta non solo nota più facilmente il cibo, ma lo desidera anche di più. Il cibo diventa più appetibile e resistergli diventa ancora più difficile.

Il secondo è un cambiamento ormonale, e funziona più o meno come quello neurologico. Quando si perde peso l’equilibrio ormonale cambia. Gli ormoni che di solito contribuiscono a darci una certa sensazione di “pienezza” diminuiscono, e aumentano quelli che invece ci fanno sentire affamati. Quindi, a parità di quantità di cibo, siamo più propensi a sentirci affamati che pieni.

Il terzo tipo di cambiamento infine è quello più scontato, cioè quello metabolico. Durante la dieta il metabolismo rallenta. Il corpo si abitua a bruciare le calorie più lentamente. Si mangia di meno ma si brucia anche di meno. Questa sarebbe una buona cosa se si stesse morendo di fame, ma non lo è affatto se si sta cercando di perdere peso, perché il corpo inizia a leggere le calorie in eccesso come grassi: che è esattamente quello che chi sta facendo una dieta non vuole che accada.

IL MIO CONSIGLIO:

Seguire un PERCORSO DI CAMBIAMENTO delle abitudini e degli alimenti costante e per sempre facilitando e semplificando ogni pasto che andremo a fare, utilizzando una serie di fattori che ci porteranno a VIVERE IL CIBO CON CONSAPEVOLEZZA NATURALE.

AFFIDARSI AD UNA PERSONA CHE SEGUA QUESTO PERCORSO INSIEME A NOI E’ FONDAMENTALE PER NON CADERE IN ERRORI COMUNI E SEGUIRE LA PROPRIA STRADA PERSONALE IN BASE AI PROPRI GUSTI, ORARI E SENSAZIONI.

Grazie per la lettura.