AIUTARE AD AIUTARSI

impara_ad_aiutare_le_persone-24-80-908

Con questa frase potrei anche terminare questo mio blog, raccoglie benissimo il principio per il quale mi sono rimesso in gioco.

Si proprio in gioco, perchè con la nutrizione si deve giocare ma senza scherzare, sapere cosa si mangia è importante non tanto per avere le proprietà caloriche degli alimenti ma la loro funzione metabolica all’interno del nostro organismo.

Proprio in questo periodo sto terminando un eleborato per l’università sulla tossicità che alcune molecole chimiche, gli idrocarburi, una volta assimilati nell’organismo non possono essere esplulsi ed inizia così una lunga lotto alla disgregazione irreversibile che il nostro corpo prova ad esercitare per cercare di eliminarla inutilmente.

Sapere che la CO2 della combustione delle nostra automobile è dannosa ormai è un dato a conoscienza di tutti ma venire a sapere che lo speck puo’ essere nocivo per la sua affumicatura è un’altra cosa. Il fumo prodotto dalla legna bruciata impregna la carne del salume immagazzinando moltissime molecole di anidride carbonica, solubile in acqua, e resistente al tempo.

Le nostre scelte quotidiane ci impongono di delegare ad una azienda alimentare la preparazione dei cibi che mangiamo, andando incontro all’incognita salutistica.

Biologico non ci garantisce un prodotto sano, benefico e sicuro, ma solo che è stato coltivato con regole diverse da quelle imposte dalla comunità europea, ma chi controlla il produttore a volte è lui stesso produttore e controllore di se stesso, basta una autocertificazione per essere in regola con le istituzioni e mettere sul mercato cio’ che dovrebbe prima essere messo sotto la lente di un’attenta visione di laboratorio.

Salmone affumicato, tonno, carni rosse, verdure, frutta e tanti altri alimenti ormai sono contaminati dal famoso ma sconosciuto idrocarburo IPA. Questo è un problema che nessuno si prende a carico per l’enorme utilizzo nell’agricoltura e nella trasformazione degli alimenti.

Possiamo soltanto limitare il loro consumo privileggiando gli alimenti “poveri” di lavorazione industriale e facendo attenzione a dare al nostro corpo cio’ che serve per un corretto funzionamento ormonale.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...