ANDIAMO A FARE LA SPESA?

farespesa-690x360

Partiamo per andare a fare la spesa molte volte con una lista in mano, creata in base alle proprie esigenze personali e famigliari, in base ai propri gusti e desideri, ma sappiamo veramente cosa comperare?

La mia domanda parte da qui: l’elenco dei cibi scritti su quel biglietto.

Sappiamo cosa scrivere su quel biglietto? Siamo veramente sicuri di sapere quali cibi comperare? La maggior parte di noi chiede aiuto ad un esperto in nutrizione per sapere cosa mangiare per migliorare il suo aspetto fisico e salutistico, ma la mia missione è proprio quella di dare informazioni su come utilizzare gli alimenti in base a come siamo strutturati ed a cosa ci serve quel cibo in quel preciso momento.

Lo spreco alimentare ha raggiunto una percentuale incredibile, così ho cercato di capire il perchè di questo aumento di spreco in contraddizione rispetto alla popolazione mondiale al quale non ha da mangiare. Così ho avuto l’occasione di guardare alcuni dati ufficiali.

spreco-alimentare

Spiegare questo fenomeno in costante espansione è complicato, psicologia e abitudini sono le prime cause ma anche ignorare il valore nutrizionale dei cibi è un punto cruciale su come utilizzare gli alimenti e di cosa scrivere su quel semplice bigliettino della spesa.

Cercherò di dare alcuni consigli pratici su come limitare questo grave problema.

Prima di tutto dobbiamo sapere cosa mangiare, poi organizzare i pasti durante la settimana con la scelta di quanto mangiare e solo successivamente scrivere il biglietto.

Trovo veramente paradossale comperare cio’ che non sappiamo quando e come utilizzarlo, trovo anche paradossale non avere una costruzione di un piano alimentare.

Avere un semplice piano alimentare eviterebbe di comperare cibo in eccesso o che poi non andremmo a consumarlo, solo con questo piccolo accorgimento risolveremo più del 50% del problema di spreco alimentare.

Chiedere come fare un proprio piano alimentare sarebbe utilissimo, capire come utilizzare il cibo vuol dire avere consapevolezza e rispetto per la natura e per il futuro dei nostri figli. Possiamo dare un futuro sicuro a loro solo se impariamo a gestire quello che non dobbiamo buttare nella spazzatura.

Creare un piano alimentare è semplicissimo: consiglio di farlo distibuendolo sull’intera settimana, così da poter variare gli alimenti per non incappare nella monotonia e nella noia psicologica, perciò dividere la settimana dal lunedi alla domenica, 5 o 6 pasti al giorno. Il punto di partenza rimane quello di sapere alcune informazioni su come siamo fatti: Sappiamo a quale gruppo sanguigno apparteniamo? Sappiamo quanta energia consumiamo giornalmente? Sappiamo come distribuire questa energia? Tante informazioni su di noi sono a molti sconosciute e allora mi chiedo: ma cosa scriviamo su quel biglietto quando andiamo al supermercato?

Scriviamo solo quello ch desideriamo consumare ma senza avere una visione su cosa ci serve; faccio sempre un esempio alle persone che mi consultano: decidiamo di fare una bella vacanza e decidiamo di andare in macchina alla destinazione scelta, ora ci fermiamo a fare il carburante alla macchina.

Prima domanda: Benzina, gasolio o metano?

Seconda domanda: quanti chilometri devo fare per arrivare a destinazione?

Due semplici domande possiamo anche farle a noi stessi prima di andare a fare la spesa. Di che gruppo sanguigno appartengo? Quanta energia devo consumare oggi?

Ricordo che un gruppo sanguigno zero non potra’ mai fare il vegano e l’energia in eccesso finisce inevitabilmente in grasso corporeo, semplice!

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...