FOTOGRAFARE IL CIBO

instagram_food

Perche’ fare una foto al cibo che si consuma?

Fotografare un pasto è un passo importante per avere la consapevolezza di cio’ che si sta’ mangiando; è il primo passo verso il cambiamento tanto cercato da tutti noi ma difficilmente ottenibile se non cambiamo il modo di relazionarci con esso.

Ho incominciato a richiedere delle foto dei pasti alle persone che mi chiedono dei consigli da circa un anno, leggendo alcuni articoli dove veniva sottoposta l’attenzione psicologica alla correlazione tra cibo e mente. Con l’aiuto di una amica psicologa abbiamo visto come il cervello richiede un determinato cibo in condizioni di crisi, andando a lavorare su un sistema di endorfine (sono sostanze chimiche prodotte dal cervello e dotate di una potente attività analgesica ed eccitante) richiamando l’attenzione visiva sulla scelta precisa di un alimento.

Da qui la mia curiosità mi ha spinto a richiedere una foto del pasto che la persona andava a consumare. Il risultato è stato strepitoso, la consapevolezza di fotografare e mostrare il proprio pasto è stata la soluzione per rendere il percorso di cambiamento molto piu’ vicino alla persona rendondola partecipe di un cambiamento voluto ma difficile da realizzare, non ho scoperto l’acqua calda ma ho cercato di trasportare la teoria alla pratica con questa metodologia visiva e condivisiva.

Questo metodo visivo ha permesso anche per chi consiglia un punto di osservazione per dare ulteriori consigli sulla preparazione dei pasti, sui loro colori e sulla loro semplificazione degli alimenti in cottura e in conservazione. Molte volte siamo legati alle tradizioni che ci portiamo dietro e trasferiamo ai nostri figli, ma una cottura prolungata nel tempo come il lessare della carne (proteine animali) altera il loro valore biochimico sul nostro metabolismo andando ad alterare anche la loro funzione ormonale. La perdita dei nutrienti come vitamine, minerali e anche delle proteine fanno si che cio’ che mangiamo non lo utiliziamo per cio’ che volevamo.

Assumere un pasto di carboidrati significa dare al corpo il segnale di energia, pronta al consumo, ma se poi non la utilizziamo, perche’ la mangiamo?

il nostro cervello ha bisogno di vedere colori, forme e percepire profumi provenienti dal pasto che andremo a consumare, ecco perchè la foto, specialmente nel primo periodo del cambiamento, ha una rilevanza fondamentale per correggere, modificare e consigliare al meglio in base ai gusti della persona.

Mangiare della carne rossa con delle verdure verdi ha un effetto cromatico ben diverso che consumare quel pasto aggiungendo 2 pomodorini rossi e 2 fette di ananas gialli, il risultato sarà un piacere che soddisfera’ il nostro cervello e ne beneficera’ il nostro aspetto fisico estetico e salutistico.

Continuando a fare esempi concreti, posso dire che una colazione con latte e biscotti (bianco e marrone) contro frutta e yogurt (bianco e multicolori) ha uno stimolo che favorisce euforia con l’aumento delll’adrenalina che ci permette di far partire al meglio la nostra giornata.

Alcuni prodotti come derivati dalla soia (tofu, tempeh) mangiati così come li offre il mercato ha poco significato soddisfattivo ma con l’aggiunta di aceto balsamico, verdure sott’aceto, senape e tantissime altre spezie renderanno cio’ che non è piacevole in un prodotto molto gustoso al quale il nostro cervello richiederà in futuro, andando così a modificare le nostre scelte quotidiane verso quel cambiamento ricercato ma mai ottenuto.

Industria alimentare a modificato il nostro gusto proponendoci la trasformazione di alcuni alimenti: yogurt (da acido a dolce), carne (da un sapore forte ad uno zuccherino), pasta( da un sapore neutro ad uno dolciastro) e cosi’ via. L’utilizzo di zuccheri ha reso sereno il nostro cervello ma dando dei segnali metabolici contrari. I risultati possiamo notarli tutti i giorni, alterzioni metaboliche, ormonali e psicofisiche su di noi ci stanno portando ad un futuro incerto ma certamente sicuro per le industrie farmaceutiche ed alimentari. Cerchiamo di essere consapevoli nelle nostre scelte.

grazie per la lettura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...